BASKET NBA

Basket, rugby, motori, tennis...
Avatar utente
PippoMio
Messaggi: 2330
Iscritto il: lunedì 2 settembre 2013, 17:15

Re: BASKET NBA

Messaggio da PippoMio »

Una roba assurda, non ho molto altro da dire sinceramente. Una tristezza infinita
Avatar utente
Arianna
Amministratore
Messaggi: 3532
Iscritto il: venerdì 23 agosto 2013, 23:05
Località: Roma (ma sempre siciliana!)
Contatta:

Re: BASKET NBA

Messaggio da Arianna »

Che cosa terribile!!!
RIP Kobe
Se avessi i piedi buoni anziché scostumati non sapremmo dove mettere le coppe (Gennaro Gattuso)
Avatar utente
sickboy
Messaggi: 4811
Iscritto il: lunedì 2 settembre 2013, 16:30

Re: BASKET NBA

Messaggio da sickboy »

Nel frattempo NESSUNO dei tre principali quotidiani sportivi italiani dedica la copertina a Kobe come hanno invece fatto in TUTTO lo stramaledetto mondo. Oggi, sputtanati da chiunque (incluso il nostro Beli), mettono una toppa, facendo tre copertine una peggio dell'altra.
E scemipagliacci di merda come Maida si giustificano su Twitter dicendo che siamo moralisti.
Minchia ma quando falliscono sti sacchi di merda ne stappo una di quello buono buono.
Sai, questo... questo è un caso molto, molto complicato, Maude. Un sacco di input e di output. Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido per mantenere la mente, diciamo, flessibile.
Avatar utente
Puddu
Messaggi: 5618
Iscritto il: lunedì 2 settembre 2013, 15:59

Re: BASKET NBA

Messaggio da Puddu »

Il giornalismo in Italia è una cosa disgustosa.
Sia sportivo che non
“Elliott è impaziente di cimentarsi nella sfida di realizzare il potenziale del club e di restituirlo al pantheon dei top football club Europei al quale AC Milan appartiene di diritto.''
Avatar utente
Mich_Milan1899
Messaggi: 1895
Iscritto il: mercoledì 22 gennaio 2014, 15:10

Re: BASKET NBA

Messaggio da Mich_Milan1899 »

Non è solo disgusto. Sarebbe troppo semplice e riduttivo.
Questa è vera e propria ignoranza italiota. Ieri non volevo scrivere nulla a caldo, per rispetto e decenza.

Il dio calcio innanzi a tutto.

Basti vedere come quel coglioncello di Caressa e i suoi amichetti lacchè hanno (o meglio, non hanno) dato la notizia in diretta.
Ci hanno messo solamente un'ora a menzionare l'accaduto, con la scusa che tanto di sti tempi l'informazione gira istantaneamente. Ma che c'entra? Questo è uno di quei momenti in cui tutto lo sport si deve fermare almeno per un momento e raccogliersi nel dolore di una perdita significativa per molti aspetti.
Non è solo questione di dar la notizia a crudo. E' rendersi conto di quello che è accaduto.
Secondo me questi stronzi nemmeno sanno chi era realmente Kobe e cosa ha rappresentato per tutti gli amanti dello sport (non solo della pallacanestro).
E sta gente viene pure pagata profumatamente per fare informazione sportiva...
Siete dei buffoni. Dovreste sputarvi in faccia da soli per la vergogna. Capre ignoranti.
TIFOSI ROSSONERI TIFOSI MILANISTI TENIAMOCI PER MANO IN QUESTI GIORNI TRISTI
Avatar utente
sickboy
Messaggi: 4811
Iscritto il: lunedì 2 settembre 2013, 16:30

Re: BASKET NBA

Messaggio da sickboy »

Amore incondizionato per Jokic/Murray e una certa qual soddisfazione per l'eliminazione dei Clippers, del work management, della presunzione (seppur con tanto talento).
Sai, questo... questo è un caso molto, molto complicato, Maude. Un sacco di input e di output. Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido per mantenere la mente, diciamo, flessibile.
Avatar utente
Puddu
Messaggi: 5618
Iscritto il: lunedì 2 settembre 2013, 15:59

Re: BASKET NBA

Messaggio da Puddu »

Sorpresona, non ci avrei scommesso in euro. Però i Clippers hanno scherzato col fuoco. Erano i più completi e forti e favoriti per l'anello ed erano convinti che questo bastasse... Non è facile accendere e spegnere l'interruttore dell' intensità. Lo ha fatto Leonard, che ha fatto la solita post Seasons eccezionale e che non a caso è l'unico che sa come si vince un titolo, ma gli altri... Comunque onore a questi Nuggets che sono esplosi con un Murray diventato all star, la scommessa vinta Porter Jr e Joker (che adoro) che nel sistema iper democratico di coach Malone si esalta ed esalta i compagni. Il futuro, per talento ed età è dalla loro parte
“Elliott è impaziente di cimentarsi nella sfida di realizzare il potenziale del club e di restituirlo al pantheon dei top football club Europei al quale AC Milan appartiene di diritto.''
Avatar utente
sickboy
Messaggi: 4811
Iscritto il: lunedì 2 settembre 2013, 16:30

Re: BASKET NBA

Messaggio da sickboy »

Puddu ha scritto: mercoledì 16 settembre 2020, 21:29 Non è facile accendere e spegnere l'interruttore dell' intensità.
Ecco, quest'anno che sono disoccupato (ma disoccupato vero eh, con le pezze al culo e cento curricula al giorno mandati, nell'attesa che sblocchino le decine di concorsi pubblici per cui studio), partite ne ho viste tante. Ed è una cosa che penso da inizio stagione e che mi lascia perplesso.
Io capisco che la RS sia così, e più o meno lo fanno tutti.
E capisco anche che quando hai dei talenti come Kawhi, PG13 (mamma mia che delusione, per l'ennesimo anno... da tifoso OKC, grazie per le 130 scelte, per SGA e Gallo :D ) ma anche, ad esempio, Giannino, tu voglia preservarli per quando si gioca sul serio senza rischiare che arrivino cotti, stanchi, o quant'altro.
Ma in uno sport di squadra non funziona così.
Non si accende, appunto, l'interruttore dell'intensità quando serve.
Lebron, che nella bolla disse che loro lo avrebbero fatto, mentiva.
Perchè l'intensità lui, AD e quel circo itinerante di mezzi cialtroni (Kentavious Can't Play, Kuzma, Caruso, etc. ) difficilmente l'hanno mollata. Semmai hanno avuto problemi con brutte prestazioni, con giornate indecenti, ma IMHO mai di intensità. Ma qui viene fuori una cosa di cui si sta parlando dopo questa imprevedibile disfatta (mannaggia ai santi sul tre a uno ci volevo buttare venti euri :D ): Kawhi è un dio del basket, un fenomeno vero, un giocatore meraviglioso. Ma sa coinvolgere ed elevare i compagni al suo livello come ha fatto negli anni King Bron? Sa accendere gli altri come sa accendersi lui? Per rispondere a questa domanda secondo me basta guardare il linguaggio del corpo della squadra (lo ha fatto mi pare Pessina nel post partita): la risposta, almeno quest'anno, è un secco no. E, fondamentalmente, è un problema anche di ESSERE squadra, IMHO.
Sai, questo... questo è un caso molto, molto complicato, Maude. Un sacco di input e di output. Fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido per mantenere la mente, diciamo, flessibile.
Rispondi